EABS – Discipline Of Sun Ra (Astigmatic Records, 2020)

[2376 battute]

It’s after the end of the world / Don’t you know that yet?

Servono spazi per colonizzare lo spazio: terre di nessuno, praterie del possibile, lande dell’immaginato. Quel che è più importante, non tutti gli spazi devono essere disabitati per poter essere occupati: è la (ri)appropriazione a definire l’oggetto, a (ri)disegnarne l’agentività, la prospettiva da cui lo si vede e, pertanto, il modo in cui lo si costruisce mentalmente. Noumeni fantastici e dove trovarli: fast forward verso la Wrocław del 2020, luogo in cui – a dispetto di tutti i geopreconcetti – i contorni di un brano come Interstellar Low Ways tornano misteriosamente a pulsare di luce propria, mesmerizzanti anelli di fumo space-fusion che orbitano a velocità crescente attorno ad un nocciolo instabile, sino a collassare ai margini di un abbacinante orizzonte degli eventi che tutto ingordamente divora.

Nel mentre, da una costola di un’altra stringa spaziotemporale, erompe la straripante fisicità jazz-hop di The Lady With The Golden Stockings (The Golden Lady): una sequenza di nervosi graffiti morse su un intonso muro modale.

No hay banda… no hay orchestra! È una tromba con sordina, quella suonata da Jakub Kurek, mentre tutt’attorno mulinano vortici di polvere astrale da pianobar decostruito alla maniera di un Peter Tscherkassky (Neo-Project #2): un artefatto terrestre di cui presto non si avrà più memoria, dispersi come radiazione di fondo nell’ignoto galattico sull’onda della granitica propulsione disco-funk di UFO.

Prima di scrivere, nel 2019, uno dei dischi jazz più affascinanti e politici del decennio (Slavic Spirits; 80/100), il collettivo polacco EABS aveva già dimostrato di saper trattare da pari a pari i giganti della propria storia, come ampiamente dimostrato nell’esordio lungo del 2017 Repetitions (Letters To Krzysztof Komeda) (74/100). Ora, dopo l’inaspettato exploit del side project Błoto, la scommessa viene rilanciata, alla luce della recente riscoperta delle registrazioni live della prima calata polacca dell’Arkestra, con una libera decomposizione di un pugno di brani incisi dal maestro di Birmingham, AL tra il 1957 e il 1979. Chiunque ne uscirebbe con le ossa rotte: non gli EABS, che riescono a firmare un’altra prova di maiuscola, immacolata, granitica bellezza. Diffidare da chi non sobbalza ascoltando l’onirica metamorfosi cosmic-hop in cui incorre Brainville

Tracklist: Brainville • Interstellar Low Ways • The Lady With The Golden Stockings (The Golden Lady) • Discipline 27 • Neo-Project #2 • Trying To Put The Blame On Me • UFO

BandcampFacebookInstagram

78/100

Un pensiero riguardo “EABS – Discipline Of Sun Ra (Astigmatic Records, 2020)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...